Search for content, post, videos

A che ora allenarsi?

L’orologio interno

Vi è mai sorto il dubbio sul quando allenarsi e se ci fossero delle differenze sostanziali fra un momento o l’altro della giornata per allenarsi?

Il nostro organismo è dotato di un orologio interno, al quale tutte le funzioni umane sono sincronizzate attraverso il rilascio di ormoni specifici.Saranno gli stessi ormoni a dirci a che ora allenarsi?

Per aiutarvi nella comprensione di questo articolo vi farò vedere nel dettaglio tre esempi pratici.

 

 Ad ogni ora il suo beneficio

 

 Se si vuole dimagrire una seduta aerobica mattutina sfrutterà il picco di GH e i massimi livelli di cortisolo, in quanto è dimostrato che i due ormoni suddetti hanno effetto lipolitico (dimagrante).
Inoltre studi hanno dimostrato che quando l’attività aerobica viene fatta a stomaco vuoto, il picco di GH sarà più significativo.  Sarà infatti l’ipoglicemia che lo eleverà.
Il nostro consiglio è comunque quello di fare una colazione leggera e di facile digeribilità per non incorrere nell’ipoglicemia.
Picco GH: fase successiva all’addormentamento, quattro ore dopo e il risveglio
Picco cortisolo: fra le 7:00 e le 8:00 am

 Per chi invece ha come obiettivo grandi volumi muscolari deve sapere che l’allenamento va fato nel primo pomeriggio in quanto si avrà la spinta data dal picco di testosterone (ormone responsabile della crescita muscolare).
Picco testosterone:

il primo tra le 06.00 e le 07.00 am

Il secondo intorno alle 17.30 pm

  Per chi invece ama lavorare in circuito e si allena come un vero spartano,  è importante sfruttare il picco di adrenalina (ormone che aumenta l’energia e la carica durante l’allenamento) del tardo pomeriggio. Ideale quindi per un allenamento di resistenza, crossfit, tabata circuit, circuit training.

 

Conclusioni


Conoscere i ritmi circadiani dei vari ormoni in relazione all’allenamento può aiutare – a volte- a comprendere alcune nostre risposte alla seduta allenante. Tuttavia, se siete dei principianti allenarvi in determinate fasce orarie non potrà darvi grandi risultati considerando che vi sono altri fattori determinanti il buon risultato (dieta, genetica, abitudini, ambiente ..).R
icordate però, il principio di un allenamento ben fatto è il binomio impegno-qualità.

Se invece siete dei professionisti e cercate la perfezione, sfruttare la scia ormonale potrebbe essere una marcia in più per rendere il vostro allenamento perfetto!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *