Search for content, post, videos

Fame nervosa e rimedi

La fame nervosa è una delle cause principali di sovrappeso ed è anche uno degli ostacoli più evidenti alla nostra forza di volontà. Quando si parla di teoria siamo tutti preparati, ormai cosa mangiare e cosa non mangiare lo sappiamo e sappiamo anche i motivi.

Ma quando il cibo diventa l’unico pensiero fisso non c’è ragione che tenga, diventiamo incontrollabili e pensiamo ad un’unica cosa, mangiare!

Frutto strategico

 

Tuttavia ci sono una serie di strategie niente male che potrebbero aiutare anche il caso più disperato. Sto parlando di alcuni alimenti strategici, quelli che bisogna avere sempre con se, quelli che ti salvano dall’errore.

 

 

Stiamo parlando della frutta secca o per meglio dire “frutta oleosa”, che contrariamente al pensiero comune è si un alimento molto calorico, ma altrettanto utile al dimagrimento, date le numerose proprietà e benefici che questo super alimento porta con se.

 

Ho trascurato volontariamente alcuni tipi di frutta secca da questa “special list” per una questione puramente preventiva. Il motivo è legato soprattutto ad alcune modificazioni industriali dovute ad esempio all’esaltazione della sapidità e più nello specifico all’aggiunta di sale comportano il rischio di ruzzolare malamente nell’effetto contrario.

Vi spiego in questo video perchè ho scelto questi tipi di frutta e soprattutto quali sono gli effetti benefici che si ottengono dal consumo quotidiano.

Quanto e quando?

Ovviamente, dato il potere calorico della frutta secca che si aggira intorno alle 200 kcal per 100 g di prodotto bisogna stare bene attenti a non abusarne. La dose raccomandata è di 15-30 g (70 kcal) di frutta secca al giorno.

Queste quantità variano a seconda del vostro stile di vita e soprattutto dal vostro grado di attività. Quindi se passate molte ore seduti e il vostro stile di vita non è frenetico è preferibile non superare queste quantità.

Il mio consiglio è quello di tenere sempre con voi, nello zaino o in borsa, della frutta secca così da utilizzarla nelle ultime due ore antecedenti il pasto ricordandovi di masticare lentamente così da raggiungere la sensazione di sazietà entro una ventina di minuti.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *