Search for content, post, videos

L’importanza di variare gli allenamenti

Spesso si sente parlare dell’importanza di variare gli allenamenti, cambiare lo stimolo è importante per molti motivi. I due fattori principali da analizzare sono gli adattamenti fisiologici e la compliance/aderenza al programma.

Adattamenti fisiologici:

  • Gli allenamenti causeranno modifiche nel nostro corpo. In un primo momento subiremo uno stress, in seguito ci adatteremo allo stimolo fino al raggiungimento di una fase di equilibrio/stallo, se il dosaggio degli stimoli è troppo elevato il corpo non sarà in grado di recuperare, rischieremo il sovrallenamento.
  • Esiste un principio di specificità negli allenamenti, il corpo si adatta quasi solo allo stress che subisce. Se utilizzo sempre lo stesso esercizio, ripetizioni, peso, recupero, ecc., il nostro corpo diventerà bravissimo a fare esattamente quello. Ottimo per migliorare l’efficenza, ad esempio di un movimento. Questo principio è quello che ci fa progredire e ci porta anche al raggiungimento di uno stallo.
  • Reversibilità: a causa del principio precedente, il nostro corpo mantiene gli adattamenti causati dal nostro allenamento solo se continuiamo a stimolarlo in maniera opportuna. Quindi i nostri risultati sono anche legati alla nostra capacità di misurare variabili in modo da regolarle dove e quando serve. Reversibilità e specificità ci indicano anche come possiamo modificare la quantità della nostra massa muscolare, aumentarla o diminuirla ad esempio.

Costanza e aderenza al programma:

  • Le risposte fisiologiche del nostro corpo richiedono stress dosati nel tempo, a volte è quasi impossibile vedere dei risultati prima di qualche settimana. La costanza ci aiuterà a frazionare i nostri allenamenti per riuscire ad arrivare ai nostri obiettivi .
  • Compliance/aderenza: per essere costanti e specifici nel dosaggio degli stimoli è importante che quello che facciamo sia sostenibile rispetto al nostro stile di vita. Dobbiamo essere in grado di aderire al nostro programma per il tempo necessario a sostenere le modifiche fisiologiche, quindi una delle strategie migliori è rendere le sessioni il più piacevoli possibile. Ad esempio possiamo tenere uno scheletro fisso di esercizi in base alle nostre esigenze e possiamo continuare a variare tutti gli accessori per rendere soddisfacente l’allenamento.

Variare l’allenamento consente di evitare il sovrallenamento, evitare gli stalli, mantenere la nostra compliance alta per dosare l’esercizio e rispettare i nostri bisogni nel tempo. Il modo più semplice è cambiare almeno una variabile, ad esempio col sovraccarico progressivo si aumentano i carichi periodicamente per evitare di bloccare i nostri progressi. Lo scenario migliore sarebbe avere un allenamento programmato per ottimizzare tutte le variabili.

Buon allenamento!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *