Search for content, post, videos

è colpa del metabolismo lento se non dimagrisco?

“niente da fare, non dimagrisco ma d’altronde ho il metabolismo lento”.

Ecco servita la più gettonata tra le attuanti per giustificare la propria forma fisica non impeccabile.

Veloce, velocissimo, lento, defunto sono tutti appellativi che comunemente associamo al metabolismo ma che hanno un unico fondamento, quello popolare, nulla che sia riconosciuto anche a livello scientifico.

Molti pensano che si tratti di una roulette russa; c’è chi è nato sventurato e ha un metabolismo lento che lo fa ingrassare già solo guardando il menù del ristorante e poi ci sono loro, i più odiati, ancora peggio dei colleghi ruffiani e raccomandati: quelli che mangiano di tutto senza ingrassare!!!

Certo la genetica ha sempre una rilevanza ma la regola che conta veramente nel raggiungimento della perdita di peso è una e non fa sconti: bisogna introdurre una quantità di calorie inferiore a quella che si consuma o, se preferite, consumare una quantità di energia superiore a quella che introduciamo.

Le calorie che introduciamo dipendono dalla nostra alimentazione/dieta.

Le calorie che bruciamo sono la somma di tre componenti:

Metabolismo basale

Quantità di energia (kcal) che il nostro organismo da disteso e con una temperatura esterna mite consuma (nell’aro delle 24h) per mantenere tutte le funzioni vitali.
Volete provare a farvi un’idea??
Ecco qui le equazioni di Harris & Benedict, in grado di stimare il metabolismo basale sulla base di fattori quali sesso, età, peso e altezza:

maschi: 66 + ( 13,7 * Peso) + ( 5 * Altezza) – (6,8 * Età)

femmine: 655 + ( 9,6 * Peso) + ( 1,8 * Altezza) – ( 4,7 * Età)

metabolismo basale

 

 

Termogenesi indotta dal cibo

Vale a dire la quantità di energia (kcal) impiegate per digerire e assimilare

il cibo che introduciamo.

Le proteine sono il macronutriente che comporta la maggior spesa energetica per essere metabolizzato.

L’energia richiesta per questi processi concorre per circa il 10% alla definizione del nostro dispendio energetico giornaliero totale.

Dispendio energetico dato dalle attività quotidiane e sportive

Corrisponde a quanto consumiamo muovendoci durante la giornata, sia che si tratti di attività comuni e casalinghe (camminare, pulire, salire le scale…) che attività sportive vere e proprie (allenamento).

Dei tre, è di certo la componente su cui abbiamo più margine di intervento, rendendo più o meno attivo il nostro stile di vita.

 

Riguardo alle precedenti opzioni proposte, è meglio sposare l’idea che serva consumare più di ciò che si assume. Ciò vale da incentivo per mantenersi molto attivi: l’attività sportiva oltre che all’aspetto estetico giova soprattutto alla nostra salute; e in più riduce la propensione a scegliere diete troppo drastiche.

Ridurre troppo le calorie assunte porta a ridurre il nostro metabolismo. Non dimenticate che per il nostro organismo la priorità è la sopravvivenza e non la prova costume;  “te mi dai poca energia, io cerco di sprecarne il meno possibile e anzi, conservo/accumulo! Tiè”

Inoltre, una restrizione calorica eccessiva rappresenta un forte stress che, se perdura, causa una produzione di cortisolo che fa sì che gli adipociti che stiamo cercando di svuotare dai trigliceridi si riempiano d’acqua, non apportando nessun vantaggio al girovita e facendoci apparire gonfi.

è bene introdurre un regime ipocalorico, ma senza esagerare, e quando per tanto tempo ci si è mantenuti rigidamente a stecchetto, senza sortire più alcun miglioramento, è consigliabile dare qualche scossone al nostro organismo, introdurre un paio di giorni di normo calorica che se ben ponderata (senza farsi sopraffare da istinti animaleschi) può far bene non solo al fisico ma anche alla mente!!

Non bisogna dimentica che un conto è perdere peso, ben altro è dimagrire. A tale proposito  ricordiamoci che bisogna sempre porre attenzione non solo agli aspetti quantitativi relativi alla dieta e all’allenamento ma anche alla qualità (tipo di allenamento, nutrienti introdotti…).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *